skip to Main Content
392 9775087 / 0773 662602 Via Montenero 38, Latina, LT

Parodontite e malattie cardiovascolari, quale legame?

Gli studiosi hanno messo in evidenza una stretta correlazione tra parodontite e malattie cardiovascolari.

La perdita dei denti e dei tessuti di sostegno ai denti, in particolar modo dell’osso, nei pazienti affetti da parodontite è associata,infatti, ad un aumento del rischio di infarto miocardico, ictus e, quindi, di mortalità.

Tale legame potrebbe verosimilmente essere dovuto al passaggio di batteri dal cavo orale all’apparato cardiocircolatorio, con conseguenti gravi danni all’endotelio (il tessuto di rivestimento dei vasi sanguigni, linfatici e del cuore)una volta raggiunto il sistema vascolare coronarico.

Cosa puo’ fare il dentista?

Recenti ricerche dimostrano come il trattamento della parodontite migliori la funzione dell’endotelio e, quindi, riduca il rischio di malattia cardiovascolari. I dati evidenziano, infatti, come dopo circa 6 mesi dalla terapia per la cura della malattia parodontale, oltre al miglioramento della salute orale, si registri un recupero della funzione endoteliale, con un aumento dell’elasticità delle arterie.

Back To Top