skip to Main Content
392 9775087 / 0773 662602Via Montenero 38, Latina, LT

Un brevetto internazionale messo a punto dall’Università di Helsinki è ora in grado di aiutare definitivamente il medico per diagnosticare precocemente processi degenerativi del tessuto parodontale e perimplantare: il principio su cui si basa è appunto la rilevazione della presenza dell’aMMP-8, che palesa un principio di degenerazione del tessuto molto prima che compaia anche un minimo segnale di infiammazione, con un anticipo di settimane o anche mesi rispetto ai metodi tradizionali quali il sondaggio, l’indice di sanguinamento (BOP) o i Raggi X.

PerioSafe è un test sicuro, semplice e affidabile, che accerta la presenza del suddetto enzima nel fluido sulculare : se il valore di aMMP-8 rimane continuativamente elevato nel PISF, la degenerazione del collagene può in via ultima portare ad una perdita dei tessuti molli e ossei. In caso di perimplantite, i valori rilevati di aMMP-8 possono essere di 1000 volte più elevati dei valori riscontrati con impianti sani.

Uno screening regolare con ImplantSafe individua gli impianti a rischio di perimplantite, semplificando qualsiasi terapia o trattamento.
Un intervento precoce e professionale può evitare altresì l’insorgere della malattia parodontale: con PerioSafe il rischio di svilupparla viene identificato ben prima che i metodi tradizionali evidenzino una degenerazione del tessuto in atto.

Va inoltre ricordato che l’aMMP-8 è coinvolta nella maggior parte dei processi patologici: numerosi studi dimostrano la connessione tra una malattia parodontale esistente ed il diabete, le malattie cardiovascolari e l’artrite reumatoide. Una parodontite presente durante la gravidanza, inoltre, è considerata uno dei fattori di rischio per parti prematuri e neonati sottopeso.

Back To Top