Desensibilizzazione dentale

Desensibilizzazione dentale latina

Se fai fatica a mangiare un gelato o a bere una bibita fredda o se mangi un cibo dolce avverti del disagio ai tuoi denti allora potrebbe voler dire che hai dei denti molto più sensibili del normale.

Spesso se la sensibilità è molto accentuata occorre anche lavare i denti con l’acqua tiepida e consumare le pietanze aspettando che si raffreddino un po' per evitare di percepire un fastidio quasi doloroso.

Negli anni abbiamo aiutato tantissime persone a risolvere questo problema, leggi tutto l’articolo potresti trovare informazioni molto importanti.

Perché i denti sono sensibili?

I denti contengono all’interno un tessuto molle chiamato polpa dentaria, che chiamiamo tutti “nervo”.

Questo nervo ha dei prolungamenti verso l’esterno del dente all’interno di microtubuli presenti nella dentina. La dentina è lo strato interno del dente ed è rivestita dallo smalto. Se lo smalto viene perso o si danneggia o si usura, i tubuli dentinali affiorano e con essi si scoprono queste aree dove esistono i prolungamenti dl nervo. Ecco perché iniziamo a soffrire di ipersensibilità dentinale o dentaria.

Possono esserci situazioni che facilitino questo processo:

  • La presenza di placca batterica dovuta ad una igiene non corretta aumenta il rischio di avere germi che si inseriscono nei tubuli dentinali infiammando i prolungamenti del nervo.
  • Consumare bevande acide tende a sciogliere lo strato di smalto e a scoprire la dentina sottostante.
  • Il bruxismo o il serramento possono consumare il dente danneggiandone lo smalto di rivestimento.
  • Anche lo spazzolamento aggressivo può usurare lo smalto e scoprire la dentina.

C’è una cosa ancora più importante: negli ultimi anni, il cambiamento degli stili di vita ci ha reso molto più suscettibili allo stress. Questo aspetto ha creato un aumento dell’incidenza nelle persone dell’ abitudine a stare con i denti chiusi.

Cosa vuol dire?

Facci caso, quando sei con la bocca chiusa e le labbra si toccano, come stanno i tuoi denti?

La risposta più comune che mi sento dare è “ i denti si toccano”. Purtroppo lo stato emotivo in cui passiamo la maggior parte della giornata quando lavoriamo o quando siamo concentrati ci porta a tenere i denti chiusi. Questo atteggiamento fa memorizzare al nostro cervello che quella si la giusta posizione come tenere i denti.

Non è così!! I denti dovrebbero sempre stare staccati tra di loro e toccare solo nel momento in cui mandiamo giù la saliva. Se manteniamo i denti in contatto per molto tempo, anche se lo facciamo apparentemente in maniera leggera, traumatizziamo la radice del dente.

La pressione lieve ma costante sui denti fa strozzare l’arteria che porta il sangue nel dente dalla punta della radice, questo innesca una sofferenza nel dente (immagina di avere un laccio emostatico da prelievo del sangue sempre attaccato) e la sensibilità che provi è in realtà il suo grido di dolore per avvisarti che c’è qualcosa che non va.

Lo stare con i denti chiusi porta poi anche altre conseguenze:

  • Aumento della pressione nell‘osso e nella gengiva e conseguente scopertura della radice a causa della gengiva che si ritira.
  • Comparsa al colletto di tagli nella radice ( i dentisti le chiamano abfrazioni) che originano dallo scoppio dello strato esterno della radice dove si scaricano le deformazioni causate dal peso della chiusura.
  • Frequenti mal di testa (cefalea muscolo tensiva) spesso scambiati per problemi alla cervicale o peggio ancora per emicrania.

Ipersensibilità cosa fare?

In questi casi le possibilità sono davvero molte però la cosa più importante è individuare la causa. Spesso le persone mi raccontano di averle provare tutte ma senza risultato.

Dentifrici o colluttori possono alleviare i sintomi per periodi più o meno lunghi, ma si tratta dei sintomi e non di averne risolto le cause.

Il compito del dentista è quello di trovare e agire sulla causa.

Parlando con le persone spesso scopro che non sanno di avere un problema e quindi si curano con il dentifrico.

  • Se il problema viene da una radice che si è scoperta per l’azione del serramento dei denti, la cosa migliore è correggere l’abitudine del serramento. Lo possiamo fare, tutti possono riuscirci eseguendo degli esercizi specifici che insegnamo direttamente in poltrona durante la visita.
  • Se la radice si è scoperta a causa dello spazzolamento traumatico, correggiamo la tecnica di spazzolamento e consigliamo uno spazzolino specifico.

Appare evidente però che se non ricopriamo la radice scoperta, la sensibilità potrò tornare.

Per fare ciò nel nostro centro siamo specializzati nella ricostruzione delle gengive danneggiate per ricreare la normale copertura della radice che rappresenta la barriera migliore per prevenire la fastidiosa ipersensibilità.

Nei casi più lievi si possono avere anche buoni risultati anche se spesso non duraturi eseguendo la desensibilizzazione del colletto dente tramite delle applicazioni con il nostro laser o con l’uso di lacche e vernici fluorate.

Per sapere quale trattamento sia più indicato nel tuo caso specifico ti invito a prenotare una visita nel nostro centro.

Ora se vuoi puoi fissare un appuntamento presso lo Studio di Latina Modulo richiesta - Oppure puoi scriverci su whatsapp e se vuoi parlare con la segreteria puoi farlo comodamente telefonando allo studio cliccando qui

I nostri pazienti ci hanno scelto per...

Qualità e igiene

Protocolli rigidissimi, personale specializzato e controlli continui ci pongono come punto di riferimento per molti studi nazionali ed internazionali

Disponibilità

Siamo un Team giovane, sempre alla ricerca del rapporto umano e della condivisione. Conosciamo tutti i nostri pazienti per nome e siamo felici quando tornano a trovarci.

Casi Clinici Disponibili

Poter visionare i risultati ottenuti ti da la sicurezza necessaria per intraprendere un percorso riabilitativo e ottenre il risultato che desideri

Puntualità

L'organizzazione è da sempre un nostro punto di forza, tutti gli operatori hanno compiti chiari e sono responsabilizzati al miglioramento continuo

Tempistiche di intervento

Con i protocoli in continuo miglioramento possiamo stablire il tempo necessario per ottenre il massimo risultato estetico e funzionale.

Personale a disposizione

L'ambiente dello studio Dentistico è fatto di persone che si occupano dei pazienti e delle loro esigenze, mediamente ci sono 3 operatori per ogni paziente.


Da qualche giorno
è attivo il teleconsulto

Una soluzione semplicissima per essere vicino a chi vuole avere un primo parere o è impossibilitato a raggiungerci
  • Risparmi tempo!
  • Puoi scegliere l'orario
  • Ricevi assistenza concreta

Via Montenero, 38 04100 Latina LT

Tel. 0773 662602 Cell.  392 977 5087

Direttore Sanitario Dott. Luca Gioia iscritto all'Albo Odontoiatri della provincia di Latina n. 318 - Centro Odontoiatrico Gioia Srl PI. 12837101000 © Studio Gioia 2020

Dott. Luca GioiaDentista LatinaCura Parodontite Latina

Implantologia DentaleCura Parodontite o Piorrea


Sappiamo quanto sia importante avere delle certezze