Trattamento odontoiatrico delle apnee notturne

cura dentale apnee notturne latina

Se ti è stato detto che russi abitualmente e ti capita di avere sonnolenza durante il giorno, potresti soffrire di apnea ostruttiva del sonno.

Si tratta di un grave problema molto spesso trascuarto che interessa il 30% di tutti gli adulti e il 60% degli uomini di età superiore a 60 anni.

Il russare innocuo si manifesta solo occasionalmente, per esempio dopo l’assunzione di alcol, e ha un andamento regolare, una frequenza bassa ed è armonico. Esiste invece un’indicazione di patologia quando il russare si verifica tutte le notti, è molto forte e talvolta è “esplosivo”.

Il fenomeno del russare ha molteplici cause:

  • stenosi delle vie respiratorie nasali causate da polipi o tumefazioni della mucosa.
  • occlusione dello spazio faringeo posteriore causata dal velo palatino e dall’ugola.
  • vibrazioni durante il rilassamento della muscolatura della faringe nel passaggio dell’aria.

La causa più frequente è comunque la lingua, che tende a scivolare all’indietro e quindi può occludere parzialmente o totalmente le vie respiratorie. Devono essere considerati come particolarmente critici i rumori respiratori forti durante la notte, accompagnati da interruzioni della respirazione. Questi segni clinici indicano un “russare ostruttivo” con occlusione parziale delle vie respiratorie e una “apnea ostruttiva del sonno” in cui la lingua blocca completamente le vie respiratorie.

Apnea Ostruttiva del Sonno (OSAS)

La prevalenza dell’ APNEA OSTRUTTIVA DEL SONNO (OSAS) è pari al 2-10% della popolazione generale.

Per apnea del sonno si intende un arresto della respirazione correlato al sonno della durata di almeno 10 secondi, se questo si verifica per più di 5 volte in un minuto, la saturazione di ossigeno del sangue si riduce in maniera significativa e questo può condurre a una molteplicità di sintomi clinici:

  • sonnolenza diurna
  • cefalea mattutina
  • riduzione dell’efficienza mentale
  • rigurgito acido con bruciore alla gola
  • impotenza
  • modificazioni negative della personalità.

Chi soffre di apnea ostruttiva del sonno ha, durante la notte, un sonno disturbato con brevi risvegli non percepibili dovuti a colpi di tosse o sussulti inspiratori, inoltre si sveglia stanco con l’impressione di non aver riposato ed è più soggetto a colpi di sonno.

L’OSAS rappresenta un importante fattore di rischio per disturbi cardio-circolatori, cerebro-vascolari, per l’ipertensione arteriosa, e come tale va diagnosticata e possibilmente trattata nel modo più adeguato per ogni singolo paziente.

Da la maggiore mortalità causata da malattie cardiocircolatorie e l’elevato numero di incidenti automobilistici riconducibili a questo quadro patologico, questa malattia ha un ruolo sociosanitario importante . Vengono colpiti con maggiore frequenza gli uomini di mezza età in sovrappeso, ma anche le donne ed i bambini che presentano un retrognatismo marcato.

Diagnosi delle apnee notturne

La diagnosi si basa sui dati della polisonnografia notturna, un esame che identifica e registra gli episodi di assenza di respiro, il russamento e la saturazione di ossigeno nel sangue.

La Terapia per le apnee notturne

Miglioramento della respirazione modificando il comportamento del paziente su diversi piani:

  • La riduzione del peso corporeo determina una riduzione del tessuto adiposo faringeo e quindi libera le vie respiratorie
  • Dormire su un fianco mediante l’adozione giubbetti preconfezionati o realizzati su misura che impediscono la posizione supina,
  • Una migliore gestione dello stress, una riduzione del consumo di nicotina e alcolnonché una limitazione dell’assunzione di sedativi, psicofarmaci e miorilassanti.

I propulsori mandibolari sono apparecchi intraorali di ultima generazione, sono considerati nelle nuove linee guida come prima scelta nel trattamento di pazienti con OSA di grado lieve, medio e grave vista la scarsa compliance che i pazienti spesso dimostrano verso presidi ventilatori notturni, come la CPAP.

La respirazione a pressione positiva tramite maschera (CPAP= Continous Positive Airway Pressure) durante la notte evita l’ostruzione faringea delle vie respiratorie. Nei soggetti apnoici gravi questo metodo terapeutico rappresenta ancora oggi la prima scelta, ma non sempre può essere impiegato per i numerosi svantaggi di natura pratica e psicologica dovuti all’uso di tale apparecchiatura.

In alcuni casi è possibile optare per trattamento chirurgico con avanzamento bimascellare e plastica delle strutture molli retrofaringee e palatali.

Ora se vuoi puoi fissare un appuntamento presso lo Studio di Latina Modulo richiesta - Oppure puoi scriverci su whatsapp e se vuoi parlare con la segreteria puoi farlo comodamente telefonando allo studio cliccando qui

I nostri pazienti ci hanno scelto per...

Qualità e igiene

Protocolli rigidissimi, personale specializzato e controlli continui ci pongono come punto di riferimento per molti studi nazionali ed internazionali

Disponibilità

Siamo un Team giovane, sempre alla ricerca del rapporto umano e della condivisione. Conosciamo tutti i nostri pazienti per nome e siamo felici quando tornano a trovarci.

Casi Clinici Disponibili

Poter visionare i risultati ottenuti ti da la sicurezza necessaria per intraprendere un percorso riabilitativo e ottenre il risultato che desideri

Puntualità

L'organizzazione è da sempre un nostro punto di forza, tutti gli operatori hanno compiti chiari e sono responsabilizzati al miglioramento continuo

Tempistiche di intervento

Con i protocoli in continuo miglioramento possiamo stablire il tempo necessario per ottenre il massimo risultato estetico e funzionale.

Personale a disposizione

L'ambiente dello studio Dentistico è fatto di persone che si occupano dei pazienti e delle loro esigenze, mediamente ci sono 3 operatori per ogni paziente.


Da qualche giorno
è attivo il teleconsulto

Una soluzione semplicissima per essere vicino a chi vuole avere un primo parere o è impossibilitato a raggiungerci
  • Risparmi tempo!
  • Puoi scegliere l'orario
  • Ricevi assistenza concreta

Via Montenero, 38 04100 Latina LT

Tel. 0773 662602 Cell.  392 977 5087

Direttore Sanitario Dott. Luca Gioia iscritto all'Albo Odontoiatri della provincia di Latina n. 318 - Centro Odontoiatrico Gioia Srl PI. 12837101000 © Studio Gioia 2020

Dott. Luca GioiaDentista LatinaCura Parodontite Latina

Implantologia DentaleCura Parodontite o Piorrea


Sappiamo quanto sia importante avere delle certezze